20

Nella foto: il team di ITALIA 1 di Pesca in Apnea durante cerimonia di premiazione

Il Team ITALIA 1 vince meritatamente l'undicesima Coppa città di Rovigno, gara internazionale di Pesca in Apnea che si è svolta in Croazia. La squadra italiana composta da Stefano Claut, Andrea Settimi e Nicola Smeraldi ha battuto, tra le 41 in gara, le più forti squadre croate e francesi.
Enorme la soddisfazione del Direttore Tecnico Pietro Milano partito per questa sfida con tre squadre nazionali. Nella splendida giornata di sabato 18 febbraio la compagine italiana (due  team seniores: ed il terzo composto da giovani) ha vinto con un margine di circa 10.000 punti sulle dirette avversarie, con un carniere contenente 29 pesci, più 5 gronghi. 
Spiccavano due dentici di 5 e 7 kg , oltre a 10 orate e 10 saraghi. Secondi e terzi si sono piazzati i croati che vantavano atleti del calibro di Daniel Gospic (Campione del Mondo ed Europeo), Branco Ikic e Antonio Buratovic (Campione Mondiale a Squadre ).
Bene anche le squadre francesi che, forse, dopo questa entusiasmante partecipazione, riprenderanno il loro meritato posto ai vertici europei e mondiali.
13° posto per il Team ITALIA 2  (Roccaforte, Calvino, Villani) con una discreta prestazione ma condizionata dall'influenza dell'azzurro Villani (sceso in acqua con febbre a 38) e Roccaforte (senza febbre, ma pessime condizioni fisiche).
Mentre ITALIA 3 (piazzatasi quindicesima in classifica generale) ha pagato sicuramente lo scotto della giovane età e della poca esperienza in campo internazionale dei suoi componenti, in un mare così diverso da quello di provenienza (gli azzurrini erano tutti siciliani) e, oltretutto, questa gara internazionale, è stata la prima uscita con la maglia della nazionale; a nulla sono valsi le premure ed i consigli elargiti prima della gara dal bravo ed esperto vice direttore tecnico, Paolo Cappucciati.

Tra le 41 squadre partecipanti: 13 italiane, 4 francesi, 1 greca, 1 sammarinese, e le restanti tutte composte da atleti croati e sloveni.
La preda più grande è stata un dentice di 8,3 kg., presa da Daniel Gospic.
Tutti hanno pescato in tana, tra i 15 e i 20 m di profondità, favoriti dalle temperature fredde che oscillavano tra i 6 e i 7 gradi. 

VISUALIZZA LA CLASSIFICA

 

Commenti

Attualmente non sono presenti commenti, ma sei invitato a inserirne.

Inserimento Commenti

Only registered users may post comments.

FIPSAS - Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee - Viale Tiziano, 70 - 00196 Roma - Tel. 06.87980086
P.I 01382061008 - C.F.05267300589 IBAN BANCA BNL: IT24V0100503309000000010103 - POSTE ITALIANE SPA: IT22R0760103200000025054008
Contatti | Scrivici | Privacy